eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2

URL:

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso

eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2 Empty eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2

Messaggio Da Ospite Mar 18 Giu - 20:47

Gli Azzurrini perdono in finale con la tripletta di Thiago Alcantara e il rigore di Isco, inutile il pari momentaneo di Immobile e il gol nel finale di Borini. Pesante però l'errore dell'arbitro in occasione del primo penalty per la Rojita.

18.06.2013 - Scritto da Mattia FONTANA

Ce ne eravamo andati da Kiev con l’immagine di Iker Casillas che sollecitava il triplice fischio all’arbitro. “Rispetto, ci vuole rispetto”, diceva il portiere della Spagna, nella speranza che la finale dell’Europeo contro l’Italia finisse presto, senza ulteriori umiliazioni oltre al 4-0 segnato dal tabellone. Bene, a Gerusalemme, nella finale dell’Europeo Under 21, il punteggio non è stato poi tanto diverso. A vincere è sempre la Spagna, che nega la rivincita e si impone per 4-2. Ma la forma, nonostante la superiorità di gioco iberica, insegna che il gap si sta forse riducendo. E che, se non ci fosse stato un rigore malandrino sul 2-1 per la “Rojita”, avremmo forse assistito a un finale ben più combattuto. Ma tant’è, la Spagna è ancora una volta campione d’Europa, per la seconda volta consecutiva. Anche a livello di Under 21.

ITALIA CONFERMATA, MORATA TITOLARE - Devis Mangia non tocca la formazione che ha battuto l’Olanda in semifinale. Confermata la difesa a quattro con Regini terzino sinistro, nessun ritocco anche a centrocampo dove Florenzi resta sull’out di destra al posto di Saponara e Rossi va in mezzo con Verratti. In attacco, resta ancora fuori Gabbiadini, per far spazio al duo Borini-Immobile. Insigne, ovviamente, gioca largo a sinistra nel 4-4-2 degli Azzurrini. Julen Lopetegui, invece, regala la seconda partita da titolare su cinque al capocannoniere del torneo, quel Morata inseguito dal Napoli e preferito a Rodrigo al centro dell’attacco dopo i 4 gol segnati sin qui. Per il resto, la formazione è la stessa che in semifinale si è imposta 3-0 sulla Norvegia: 4-3-3 con Thiago Alcantara e Isco a ispirare la manovra offensiva.

IMMOBILE ILLUDE, ALCANTARA PUNISCE - La Spagna parte subito all’attacco e al 6’ è già in vantaggio. Morata, decisamente più mobile rispetto a Rodrigo, svaria a sinistra e crossa al centro lì dove Caldirola si perde Thiago Alcantara. E il figlio di Mazinho non perdona, insaccando di testa la rete del vantaggio iberico. L’Italia, però, non demorde e, come contro la Norvegia, recupera lo svantaggio in soli 4’. Lancio lungo “alla Verratti” di Bianchetti che pesca Immobile sul filo del fuorigioco. L’attaccante arpiona con classe e conclude con uno splendido lob che beffa de Gea per l’1-1 (10’). Il match si fa palpitante. La Spagna capisce che non può rilassarsi e alza i toni anche a livello fisico, mentre l’Italia si difende in modo strenue, cercando poi la verticalizzazione immediata. Bardi si supera su Koke prima (19’) e su Morata poi (24’), mentre Florenzi sfiora il 2-1 con una gran girata al 24’. A rompere l’equilibrio è ancora Thiago Alcantara, che al 31’ supera un distratto Caldirola su un lancio di Koke dalla sinistra e insacca con il mancino il 2-1. A tagliare le gambe agli Azzurrini è però l’episodio che si verifica al 37’, quando Tello scappa via a sinistra e viene chiuso da Donati in tackle. Il terzino italiano colpisce prima la palla e poi la gamba dell’attaccante spagnolo. Ma per l’arbitro è rigore. Thiago Alcantara lo trasforma e cala il tris, prima tripletta in una finale Under 21 dalla nascita della torneo finale. E l’Under 21 va all’intervallo con tre gol sul groppone.

NESSUNA REAZIONE, ISCO CHIUDE - Mangia ritarda un cambio che avrebbe dato il minimo di linfa necessario per poter tornare in partita e l’inizio di ripresa, nonostante la girata spedita alle stelle da Florenzi al 51’, è soprattutto la cronaca di un dominio incontrastato della Spagna. Che, facendo possesso sin dalle retrovie, sfrutta la voglia di recuperare degli Azzurrini per veloci ripartenze. Se nel primo tempo a fare la differenza era stata la fascia sinistra, adesso tocca a Tello e Montoya fare il vuoto. Isco fallisce una comoda occasione al 54’, Tello ci prova al 61’ e soltanto Bardi dice no. Mangia si gioca così le ultime chance al 57’ rimpiazza Immobile e Florenzi con Gabbiadini e Saponara. La Spagna neanche se ne accorge e al 66’ chiude i giochi. Montoya scappa a Regini, che lo atterra in area. Altro rigore, questa volta netto, e trasformazione perfetta di Isco, al terzo gol nel torneo. Se non altro Borini, distrutto ma di grande carattere, ci mette del suo e sfruttando un assist di Insigne all’80’ accorcia le distanze per il 4-2 definitivo. Un’altra sconfitta, ma ben diversa da quella di Kiev. Qui l’Italia è rimasta in campo sino all’ultimo, conquistandosi il rispetto centimetro dopo centimetro. Per la rivincita, sarà per un’altra volta.

NIENTE TITOLO, MA LA FORBICE SI RIDUCE – La terza finale dalla notte di Berlino 2006 non porta ancora bene a una nazionale azzurra. Ma se a Kiev i ragazzi di Prandelli erano stati umiliati, l’Under 21 è rimasta in partita sino all’ultimo - ben più di quanto non dica il punteggio finale – al cospetto di una Spagna (quarto titolo europeo Under 21, uno in meno dell’Italia, e secondo consecutivo) che non perde da 26 partite (vinte tutte e cinque quelle in Israele) ed è parte di un movimento che fa il vuoto da anni. Gli Azzurrini chiudono in lacrime, con il commovente dispiacere di Insigne e Florenzi. Ma si rialzeranno in fretta. Il gap si sta riducendo, la strada è quella giusta. Prima o poi finirà anche per pagare, a patto che qualche club nostrano si decida a puntare seriamente sui questi talenti.

http://it.eurosport.yahoo.com/notizie/europei-under-21-niente-rivincita-spagna-batte-l-175513220.html
Anonymous
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2 Empty Re: eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2

Messaggio Da Ospite Mar 18 Giu - 20:54

Europei Under 21 - Le pagelle di Italia-Spagna 2-4

Il migliore in campo è Thiago Alcantara, negli Azzurrini si salvano Bardi, Bianchetti e Immobile: grande cuore di Borini e Insigne. Deludono Verratti e Caldirola.

Scritto da Mattia FONTANA


L’Italia perde 4-2 la finale dell’Europeo Under 21 contro la Spagna. Ecco le pagelle della finale di Gerusalemme.

=== ITALIA ===

Francesco BARDI 7 – Prende quattro gol, uno gli passa tra le gambe. Ma ha fatto più di quello che poteva con tre paratone pazzesche. Ha futuro, a patto che qualcuno sia disposto a credere in lui e non ne faccia pane da comproprietà.

Giulio DONATI 5,5 – Ammirevole contro l’Olanda, gira subito a vuoto con Morata al 6’ e dalla sua parte nasce il primo gol di Thiago Alcantara. Sull’intervento da rigore, invece, è soltanto sfortunato. Prende la palla.

Matteo BIANCHETTI 6 – Il migliore della difesa italiana. Ci mette una pezza spesso e volentieri, ma si prende anche il lusso di lanciare in porta Immobile con un’apertura fantastica.

Luca CALDIROLA 4 – Il peggiore in campo. Si perde Thiago Alcantara nell’azione del primo e del secondo gol, due errori pesantissimi sugli equilibri del match.

Vasco REGINI 5 – Come tutti i centrali difensivi che passano al ruolo di terzino, fatica nell’uno contro uno. Poi, lui, ha la sfortuna di trovarsi di fronte Tello, che lo rintrona di finte per un’ora buona prima che Montoya non gli dia l’ultima scossa e porti a casa il rigore del 4-1.

Alessandro FLORENZI 6 – E’ stanco e si vede. Nel primo tempo fatica tremendamente per stringere al centro in fase difensiva, ma ha comunque una buona chance salvata da de Gea. Esce per eccessivo chilometraggio (dal 57’ Riccardo SAPONARA 5,5 – A differenza di Gabbiadini, combina poco nell’ultima mezz’ora)

Fausto ROSSI 5,5 – Motorino instancabile del centrocampo, lotta e ci prova anche in impostazione. Ammirevole.

Marco VERRATTI 4,5 – Si sacrifica tantissimo in fase difensiva, ma alla lunga ciò ne pregiudica la prestazione con la palla tra i piedi (dal 76’ Marco CRIMI SV – Gioca un quarto d’ora inutile)

Lorenzo INSIGNE 5,5 – Non stava bene sabato sera contro l’Olanda, difficile che contro la Spagna potesse stare meglio. Si blocca alla mezz’ora ma stringe nuovamente i denti. Tanto encomiabile quanto poco incisivo. L’unica traccia è l’assist per Borini.

Ciro IMMOBILE 6,5 – Gioca solo soletto in attacco, ma in profondità fa paura e così segna l’unico gol del suo torneo al 10’. Rete splendida. Esce quando pare Borini il più in debito d’ossigeno (dal 57’ Manolo GABBIADINI 6 – Entra e dimostra di valere una maglia da titolare)

Fabio BORINI 6 – L’eroe della semifinale arriva a Gerusalemme con le pile scariche. Non tocca palla. Ma, ancora una volta, colpisce nel finale dimostrando un carattere impressionante.

All. Devis MANGIA 4 – Ha vanificato un gran torneo con il poco coraggio dimostrato in finale. Sbaglia a confermare in blocco lo “spompo” undici di sabato sera, poi gestisce anche male i cambi. Peccato.

=== SPAGNA ===

David DE GEA 6,5 – Un solo intervento, ma provvidenziale contro Florenzi sul punteggio di 1-1.

Martin MONTOYA 7 – Gran terzino. Chiude benissimo Insigne e appena può gli scappa via in ripartenza. Così si conquista il rigore del poker.

Marc BARTRA 6,5 – Prestazione senza errori al centro della difesa, l’unico è il sombrero subito da Florenzi. Per fortuna sua, senza esito.

Inigo MARTINEZ 6 – Gran torneo il suo, non grandissima finale. Pesa sul giudizio la bruciante partenza di Immobile nell’azione del momentaneo 1-1. Se ne farà una ragione.

Alberto MORENO 6,5 – E’ uno dei meno conosciuti in questa Spagna, ma si tratta di un signor terzino. Ha uno scatto fantastico, che brucia le speranze di Florenzi e Immobile.

KOKE 7 – Si alterna con Isco e Illarramendi in fase di spinta e, quando ha spazio fa il vuoto. (dall’86’Ignacio CAMACHO SV – Entra per far presenza)

Asier ILLARRAMENDI 7 – Si vede meno degli altri, ma è un misto tra Busquets e Xabi Alonso che farà le fortune del calcio spagnolo. Impressionante la gestione del possesso palla nella ripresa.

THIAGO Alcantara 8 – Sognava un gol in finale, ne ha fatti tre. Se ne andrà dal Barcellona, fortunato chi lo prenderà. Ringrazi Caldirola, però.

Cristian TELLO 7 – Dormicchia nel primo tempo, spacca in due la partita nella ripresa quando c’è più spazio. Ripartenze da fenomeno. (dal 70’ Iker MUNIAIN SV – Non dà nulla negli ultimi venti minuti)

Alvaro MORATA 7 – Titolare per la seconda volta nel torneo, non riesce a migliorare il record di quattro reti ma aiuta alla grande la manovra della squadra con una serie di movimenti instancabili e l’assist per il gol d’apertura (dall’80’ RODRIGO SV – Poco tempo per incidere, anche per lui)

ISCO 6,5 – Dopo un gran torneo, si prende una boccata d’ossigeno in finale dove viene sovrastato da un Thiago Alcantara tirato a lucido. Ma, almeno, ha la soddisfazione di calare il poker dal dischetto, terzo gol nel suo Europeo.

All. Julen LOPETEGUI 7 – Difficile pesare il lavoro di un allenatore con tanta qualità a disposizione. Certo è che questa Spagna ha giocato un torneo fantastico, con cinque vittorie su cinque e la ventiseiesima partita di fila senza ko. Non male.

http://it.eurosport.yahoo.com/notizie/europei-under-21-pagelle-italia-spagna-2-4-175729246.html
Anonymous
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2 Empty Re: eurosport.yahoo.com - Europei Under 21 - Niente rivincita: la Spagna batte l’Italia 4-2

Messaggio Da Ospite Mar 18 Giu - 20:57

Europei Under 21 - Mangia: "Ci è mancata solo l'esperienza"

Tutte le dichiarazioni a caldo dopo la finale dell'Europeo Under 21 persa per 4-2 dagli Azzurrini al cospetto della Spagna. Il ct fa i complimenti ai suoi ragazzi: "Questa è una grande squadra".

Scritto da Mattia FONTANA


L’Italia incassa la delusione della finale nell’Europeo Under 21 a testa alta. Ecco tutte le dichiarazioni a caldo dopo il 4-2 rimediato dalla Spagna.

Devis Mangia: “Dovevo ringraziare tutti i ragazzi, mi sembrava il minimo. Questi ragazzi hanno fatto cose importanti e mi auguro che tutti ne riconoscano il merito. Purtroppo oggi hanno avuto un solo difetto: la mancanza di esperienza. La colmeranno rispetto ai loro colleghi con più tempo, però meritano dei grandi complimenti perché non so quante squadre avrebbero provato a rimanere in partita fino all'ultimo minuto. Questa è una grande squadra, è difficile ripetere una squadra come questa. Hanno valori morali che hanno mostrato anche oggi. I valori tecnici e tattici ci sono sempre stati e vanno riconosciuti anche oggi. Abbiamo avuto la grossa palla per fare il 2-1. Chissà cosa sarebbe stato. Il mio futuro? Non so, non è il momento di parlarne. Vedremo nei prossimi giorni”.

Marco Verratti: “Era una partita difficilissima e lo sapevamo dall’inizio. Noi, però, siamo scesi in campo con la convinzione di potercela fare per dare una soddisfazione a tutti gli italiani. Ce l’abbiamo messa tutta, ma la Spagna ci è stata superiore. Dobbiamo fare i complimenti a loro, noi pensiamo a crescere. Non abbiamo fatto errori di squadra, abbiamo commesso degli errori individuali. Andare sotto di due gol nel primo tempo ci ha obbligato a un difficile secondo tempo, ma siamo stati comunque in grado di crederci. A tagliarci le gambe è stato più il 3-1 loro del 2-1. Abbiamo reagito, non è stato abbastanza. Spero di potermi rifare il prossimo anno in Brasile, sarebbe un sogno”.

Fausto Rossi: “Non credo che il rigore sia stato decisivo. È il fatto che noi andiamo vicini al 2-1 e sull’azione dopo subiamo noi il gol. Il rigore però mi lascia perplesso, perché Donati colpisce prima la palla. Se poi colpisce anche lui non c’entra molto. Non ci appelliamo a questo, però. Siamo un grande gruppo e meritiamo soltanto applausi. Sapevamo delle ottime individualità spagnole, ma noi abbiamo dato tutto in campo e credo che si sia visto. Siamo un grande gruppo, ci vogliamo bene e non ci rimproveriamo nulla”.

http://it.eurosport.yahoo.com/notizie/europei-under-21-mangia-ci-%C3%A8-mancata-lesperienza-181350458.html
Anonymous
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto


Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.