24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli

URL:

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli Empty 24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli

Messaggio Da BARESE_SEMPRE il Mar 24 Set - 17:06

Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei complimenti di Mourinho...



Vincenzo Vivarini sarà il timoniere che avrà il compito di portare la nave biancorossa nel porto chiamato Serie B. Scelto dopo un'intera giornata di trattative, l'ex allenatore dell'Ascoli è sicuramente alla più grande occasione della sua carriera. Quale il suo curriculum? Lo ripercorriamo insieme.

Vivarini è il classico allenatore che ha fatto della gavetta la sua più grande virtù. Infatti il tecnico di Ari si è dovuto guadagnare da sempre sul campo la possibilità di allenare in categorie superiori. Dopo una non proficua esperienza da attaccante, inizia la sua carriera come osservatore nel Giulianova. Nel 2004 approda a Pescara con il compito di match analyst. Nonostante la stagione poco esaltante è Maurizio Sarri, arrivato in Abruzzo l'anno successivo, ad apprezzarne le doti ed a volerlo nel suo staff come vice. Il rapporto con l'attuale allenatore della Juventus si fa subito molto saldo, tant'è che in una recente conferenza stampa Vivarini ha ammesso di aver rifiutato il posto da vice-allenatore di Sarri al Chelsea. Sempre Sarri ha parlato molto bene del nuovo tecnico biancorosso in un'intervista al Centro Maggio nel 2015: "Dalla prima volta in cui ci siamo incontrati ho capito subito di avere di fronte un ragazzo molto intelligente. Una persona chiara, pulita e capace. Se può arrivare ad allenare in A? Non ho dubbi sulle sue capacità".

L'anno dopo Pescara Sarri va all'Arezzo, mentre Vivarini resta in biancoazzurro e, in un anno tormentato, prende le redini del club a fine stagione non riuscendo ad evitare la retrocessione. Dopo questo periodo di apprendistato comincia la sua avventura di allenatore: Luco Canistro e Renato Curi Angolana in Eccellenza. Successivamente si trasferisce a Chieti dove ottiene una promozione in Lega Pro. In Abruzzo ci rimane anche l'anno successivo, sfiorando l’accesso ai play-off e chiudendo l’annata con un buon sesto posto e il terzo attacco più prolifico del torneo. Dal 2011 al 2013 allena l’Aprilia portandola fino ai play-off e venendo esonerato l'anno dopo in piena corsa per gli spareggi promozione.

Nell’estate del 2013 torna in Abruzzo ingaggiato dal Teramo. Vivarini in due anni vince due campionati, ottiene una striscia record di 24 risultati utili di fila, lanciando in orbita Gianluca Lapadula e Alfredo Donnarumma, attaccanti che oggi giocano titolari in Serie A. Nel 2014-2015 Lapadula segna 21 gol e forma con Alfredo Donnarumma la coppia di attaccanti italiani più prolifica del panorama professionistico italiano (44 reti). Nel marzo del 2016, i colleghi allenatori, lo premiano con la Panchina d’oro Lega Pro, il riconoscimento annuale riservato al miglior allenatore della passata stagione.

In quell'anno Vivarini arriva in Serie B alla guida del Latina. Sarà un'annata decisamente sfortunata, dove tra punti di penalizzazione e stipendi non pagati la società ad aprile viene dichiarata fallita e il mese successivo la squadra retrocede in Lega Pro. Nonostante un ultimo posto in campionato la squadra pontina dimostra di avere un ottimo gioco, il che porta alla chiamata dell'Empoli, appena retrocesso dalla Serie A. Durante la sua avventura in Toscana riceve i complimenti telefonici dallo “special oneJosé Mourinho, grazie ad Andrea Butti dg dell’Empoli che aveva lavorato con il tecnico portoghese ai tempi dell’Inter del Triplete. 

Vivarini viene esonerato dall'Empoli a dicembre, con la squadra al quinto posto in classifica e a meno 5 punti dal Palermo capolista. L'anno dopo riparte da Ascoli, dove, con una squadra senza nomi di spicco, riesce a portare a casa una dignitosa salvezza e praticando un buon gioco collettivo.



di Claudio Mele

fonte tuttobari.com

_________________
  
   24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli 512bfb4820cc545ae65e954fe63fd6992c39d355   

24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli Tifosi10
BARESE_SEMPRE
BARESE_SEMPRE
Moderatore
Moderatore

Status :
ONLINE
24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli Offlin10


Numero di messaggi : 11060
Data d'iscrizione : 26.04.14

Foglio di personaggio
FTB:

Torna in alto Andare in basso

24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli Empty Re: 24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli

Messaggio Da SABVANBARI il Mar 24 Set - 17:23

non è un curriculum strabiliante, ma è uno che è abituato alle difficoltà, e secondo me è buono x il nostro Bari, e solo il tempo potrà dirci fino a che punto.
SABVANBARI
SABVANBARI
Moderatore
Moderatore

Status :
ONLINE
24/09/19 Vincenzo Vivarini, il pupillo di Sarri che ha fatto della gavetta la sua virtù. Quei compli Offlin10


Numero di messaggi : 9820
Data d'iscrizione : 25.06.11

Foglio di personaggio
FTB:

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum