Tifosidelbari.com

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

4 partecipanti

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    SABVANBARI
    SABVANBARI
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 31882
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da SABVANBARI Ven 15 Set - 14:11

    Seguire la squadra del Bari è sempre stato un'esperienza appassionante e coinvolgente per molti di noi, me incluso che da quando mi occupo di calcio – Bari nello specifico – lo faccio da un'altra prospettiva pur mantenendo i colori nel cuore. Il calcio è molto più di uno sport; è una parte importante della nostra identità e della nostra cultura. Tuttavia, con l'avvento della famiglia De Laurentiis, è diventato difficile, poco divertente persino nauseante seguire del Bari.
    Si legge sempre di più livore, rabbia e rancore verso la società calcistica, quasi i De Laurentiis fossero il male assoluto impersonificato. Questo stato di cose è profondamente insopportabile. Il calcio, il Bari, dovrebbe essere un motivo di gioia, di passione condivisa, ma invece, sembra essersi trasformato in un campo di battaglia dove la critica ragionevole è stata sostituita da un odio cieco.
    Invece che disquisire di calcio, di partite, ormai è diventato sport vomitare contro la società. Non accadeva nemmeno coi Matarrese, o meglio accadeva ma negli ultimi dieci anni del loro regno. Coi De Laurentiis il vomito è iniziato sin da subito, non li digeriva nessuno sin dal loro insediamento a Bari. Come se si trattattase di una questione personale.
    È vero che i De Laurentiis sono proprietari del Napoli, e la multiproprietà è un tema che suscita controversie legittime a cominciare da me. Tuttavia, la critica giusta e costruttiva dovrebbe essere la nostra guida, anziché il rancore e il livore. Io ritengo che la critica giusta e sacrosanta abbia lasciato il passo al rancore e al livore perché qualcuno si è risentito da certe loro decisioni aziendalistiche, perché frustrati dal fatto che hanno vinto uno scudetto con spese sostenibili a differenza di altre squadre che lo hanno perso indebitandosi fin oltre al collo, perché privati dei soliti privilegi, ma questo non dovrebbe darvi il diritto di riversare la vostra ira funesta e la vostra frustrazione sulla società in modo distruttivo. Eppure in cinque anni hanno ottenuto due promozioni e sfiorate altre due, mica hanno ottenuto anonimi decimi posti in cinque anni, quest'anno il Bari è ancora imbattuto, c'è una squadra nuova da assemblare per la quale occorre del tempo prima che ingrani, c'è un campionato intero da giocare. Davvero è incomprensibile tanto odio, Questa gente è diventata anche ripetitiva e monotona nonché noiosa assai.
    Il Bari dovrebbe essere un'occasione per divertirsi, per condividere momenti di gioia e di delusione, ma sembra che ora sia diventato un motivo di stress e di tensione. Leggere di tifosi pronti a usare la violenza verbale contro chiunque non condivida il loro punto di vista venendo addirittura additato come “filosocietario” è inaccettabile. Il Bari dovrebbe unire le persone, non dividerle.
    È consequenziale, poi, che alcuni di noi si sentano esausti da questa situazione tossica e decidano di dedicarsi esclusivamente alle partite come credo farò io d'ora innanzi. Ormai non è più tollerabile, almeno da parte mia, questo modo di fare da parte dei tifosi, né mi appassiona e mi incuriosisce professionalmente occuparmene. Io non mi diverto più. E non etichettatemi come filosocietario perché non lo sono, piuttosto sono nauseato dalle invettive anche quando le cose vanno bene, segno inequivocabile della malafede.
    Ieri in conferenza stampa leggevo di tifosi pronti con la pistola come in un duello contro Polito, di tifosi che pretendevano di sentire esclusivamente certe cose piuttosto che altre, volevano le dimissioni, volevano che parlasse male del suo datore di lavoro, incredibile, davvero. E, non avendole ascoltate, giù con pistole e fucili.
    La questione del ricavato dalle vendite di Caprile e Cheddira sembrava, e sembra, essere una ragion di stato sulla quale vomitare. Assurdo. Quando Matarrese vendeva, anzi svendeva, Protti, Tovalieri, Cassano, Zambrotta, Amoruuso, Bigica, e dell'incasso, si e no, investiva il 10% con Aprile, Sergeant, Lugo, De Gregorio, Jadid, Di Muri, Alonso, Markic, Volpato, Lipatin, Motta, Farina, e tanti altri bidoni di prima scelta e tanta mediocrità in campionato conclusasi con anonimi dodicesimi-quattordicesimi posti se non addirittura col rischio di retrocedere, e una tantum ci scappava la promozione, tutto andava bene, vero. Col Bari che in cinque anni ha prodotto quel che ha prodotto va tutto male. Non ce la faccio più, non riesco a reggere queste pressioni. È importante che il calcio – il Bari nel nostro caso - rimanga uno sport e un passatempo che ci appassiona e ci unisce, non un campo di battaglia in cui combattere tra di noi.
    È tempo, per me, di tornare a concentrarsi sulle partite, sul sostegno alla squadra e sulle emozioni positive che il calcio può offrire, a modo mio, col giornalismo che mi piace e che ha fatto scuola tra molti non lasciandomi sfuggire anche la critica come ho sempre dimostrato fino adesso.
    Mi appello per l'ultima volta a lasciare da parte il rancore l'odio, la rabbia e la violenza verbale, e cercate di ricostruire un ambiente sano in cui possiamo essere, tifosi e addetti ai lavori (noi giornalisti), appassionati senza doverci schierare come un esercito alla guerra contro la società. Sappiate scindere la critica dalla guerra. Soltanto così potremo tornare a godere appieno della bellezza del calcio e del Bari e a essere una fonte di orgoglio per la nostra squadra.
    Mi rivolgo a quelli con un po' di zucca in testa perché rivolgermi a quelli che mi additano come filosocietario in quanto non hanno capito questo post, ma più in geneale la mia linea di pensiero, è fiato sprecato.
    Buon pomeriggio
    Massimo
    SABVANBARI
    SABVANBARI
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 31882
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty Re: 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da SABVANBARI Ven 15 Set - 14:12

    lo so che è lungo da leggere ma Massimo merita sempre la perdita di tempo x leggere i suoi pensieri liberi e sinceri
    SeriAmente
    SeriAmente
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 36979
    Data d'iscrizione : 12.04.14

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty Re: 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da SeriAmente Ven 15 Set - 15:45

    L'ho visto a TeleBari, Massimo Longo.Somiglia un po' a Bud Spencer.
    colino e marietta
    colino e marietta
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 23885
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty Re: 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da colino e marietta Sab 16 Set - 9:19

    io condivido pienamente il pensiero dell'amico Massimo.
    giusto essere critici verso la Società, io per primo mi aspettavo una campagna acquisti diversa, ma non ho mai dimenticato quale sia la politica dei DeLa che, non dimentichiamoci, la scorsa estate ha dato via Koulibaly, Martens e Insigne ma poi ha vinto il campionato largamente, riuscendo a mantenere in regola il bilancio: perché con il BARI dovrebbero applicare una filosofia diversa?
    Quanto alla Squadra, troppo presto per trarre conclusioni: praticamente il campionato inizia oggi e ancora ci manca il nostro attaccante di ruolo (lasciando perdere Menez che, se va bene, rivedremo a marzo/aprile), perché dare giudizi affrettati?
    Io sono certo di essere nelle mani di persone serie e competenti, la multiproprietà non mi preoccupa e, anzi, spero sempre che la Federcalcio si ravveda su certe posizioni, perché tanto i "biscotti" si sono sempre fatti anche con proprietà diverse! (se è questo il loro problema).
    Sono altre secondo me le critiche che andrebbero mosse ai DeLa come ad esempio aver applicato in serie B la politica dei prezzi differenti per partita, che in A può avere un senso ma che in B, in una piazza che ha dimostrato di riempire il San Nicola cin numeri impensabili anche per molte squadre di A, mi è sembrata una mancanza di fiducia e rispetto.
    gio
    gio
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 2429
    Data d'iscrizione : 13.05.14

    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty Re: 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da gio Dom 17 Set - 10:29

    Parole giuste, io ho sempre apprezzato la trasparenza e signorilità con cui LDL si è presentato a Bari. Ho supportato la società anche quando la contestazione serpeggiava durante l'orrenda seconda stagione in C, non ho mai avuto da eccepire sulle scelte di mercato e sul percorso che quasi ci ha portato a toccare il cielo con un dito.

    La musica però per me è cambiata quando LDL a Luglio è apparso davanti ai giornalisti ed in realtà ad una tifoseria intera, dicendo senza se e senza ma che i proventi delle cessioni di Cheddira e Caprile sarebbero stati reinvestiti mentendo a tutti noi.

    Quello è stato per me un momento spartiacque. Non ci meritiamo menzogne e prese in giro, non so cosa sia successo da quel Luglio al 31 Agosto, fatto sta che le promesse non sono state mantenute e questo non va bene.

    Detto ciò, è impossibile non tifare per la squadra, non seguirla, non attendere la partita, non andare in curva. 

    Sono due facce della stessa medaglia che per me rimangono sempre ben distinte, i colori non di discutono...mai.

    Contenuto sponsorizzato


    15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua  Empty Re: 15-9-23 Massimo Longo sul suo profilo Facebook dice la sua

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mer 24 Apr - 21:14