Tifosidelbari.com

Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

+2
colino e marietta
labbari
6 partecipanti

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    labbari
    labbari
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 2505
    Data d'iscrizione : 03.05.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da labbari Dom 1 Ott - 8:35

    Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere: “Io giocavo per strada, oggi il calcio pare u’cuncors”


    “Io giocavo per strada, dove o sei forte o sei scarso…oggi invece sento parlare di quinti, quarti…ma c’amm j a fè, a ‘spesa a l’alimentari?” Il dialetto che si è tentato di trascrivere in maniera non si sa quanto fedele è lucerese ed è parte di una riflessione più ampia di Pietro Gerardo Maiellaro, emblema di quel calcio di strada che produceva talenti, soprannominato “Maradona del Tavoliere” e oggi sessantenne. Già, arriva a 60 oggi Pietro Maiellaro, talento enorme, beniamino praticamente di tutte le piazze in cui ha giocato: “E questa è una cosa bella, vuol dire che qualcosa di buono ho fatto e non solo come calciatore”.

    Non che come calciatore abbia fatto poco Maiellaro, anche se c’è chi giura che avrebbe potuto fare molto di più. Trafila classica del ragazzo del sud, o almeno classica per il mondo del calcio di quarant’anni fa: “Giocavo per strada a Lucera io. Quando eravamo proprio fortunati giocavamo in parrocchia. Altrimenti pietre per terra per fare le porte o i giacconi quando faceva freddo e via, si dribblava tutto a partire dalle macchine che passavano. Oggi chi li vede i bambini giocare a pallone per strada? Questi a sei anni sono tutti mini calciatori che il primo giorno di scuola calcio fanno a gara a chi è vestito meglio, pare ‘u’cuncors‘”. E altro che mini calciatore all’epoca di Maiellaro, pure se entravi in prima squadra nel Lucera (ed eri molto forte), proprio non potevi atteggiarti: “Macché. Alla fine dell’allenamento o della partita dovevi prendere le maglie e aiutare il magazziniere a mettere a posto. Figurati oggi a fare una cosa del genere”.

    Dal Lucera all’Avellino, agli albori della carriera: “Mi vide Pierpaolo Marino in un amichevole, ma l’Avellino era una società incredibile con talenti fortissimi: Diaz, Barbadillo e poi Tacconi, Vignola, mica era facile? Giocai poco, imparai tanto: mi prese a cuore Salvatore Di Somma, mi ha insegnato tanto…pure andando vicino a tirarmi qualche schiaffo a volte, ma gli devo moltissimo”. Poi Varese, Palermo e soprattutto Taranto dove esplode come centrocampista dai piedi buoni (anche ottimi a dire il vero) attirandosi addosso le attenzioni della Serie A, col Bari disposto a sborsare 2 miliardi per lui nel 1987: “No no aspè, che due miliardi? Erano due miliardi e tre più due giocatori al Taranto, Roselli e Gridelli, una mezz’ala e un terzino, quindi arriviamo a tre miliardi praticamente. Bari è stata la chiusura del cerchio”.

    Poi il finale di carriera tra Venezia, Cosenza, Palermo e prima di chiudere la carriera tra Benevento, Campobasso e un’esperienza in Messico: “Bellissima come esperienza di vita, volevo imparare un’altra lingua e confrontarmi con un’altra cultura, capitò l’occasione del Tigres e l’ho accettata. Alla fine quando mi allenavo bene non avevo problemi a giocare, sono felicissimo di aver fatto quell’esperienza”. Una carriera di compagni fortissimi, che avrebbero potuto fare molto di più “come Joao Paulo, mamma mia, è vero che ho giocato con gente come Batistuta o Mazinho ma come toccava il pallone Joao Paulo…” e di amici veri incontrati nel calcio. “Caravella su tutti”. E allenatori da ricordare: “Veneranda e poi Catuzzi, Salvemini, Rosati…uomini veri prima che allenatori”.

    Un altro calcio, che non c’è più e con quello nuovo che a un genuino come Maiellaro non piace granché: “Oggi devi tenere il lessico, guai se chiami contropiede una ripartenza…pure se poi è un contropiede. E quindi ti trovi a parlare di quinti, quarti, intermezzi con gente che non sa manco che è il pallone. Un macello”. E un nuovo Maiellaro neppure s’intravede: “Mah, mi piace Kvaratskhelia, un talento vero…ma già gli rompono i coglioni, vediamo che ne esce”. Se ne riparlerà tra qualche anno, intanto Maiellaro ne fa sessanta: “Madò, so’sessand’: incredibile”…tipo dribblare una 127 a Lucera e segnare al Milan a San Siro con un pallonetto da 40 metri.

    www.ilfattoquotidiano.it
    Cristiano Vella

    A SABVANBARI piace questo messaggio.

    labbari
    labbari
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 2505
    Data d'iscrizione : 03.05.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da labbari Dom 1 Ott - 8:37

    Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    colino e marietta
    colino e marietta
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 23537
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da colino e marietta Dom 1 Ott - 9:05

    Credo che lavori proprio a Lucera come responsabile tecnico. Quante verità dice Pietro.........se penso che oggi un Zaniolo o uno Zaccagni (per restare sui giovani) vengono considerati campioni, m vene da chiange!
    Felice di averlo visto giocare e di aver esultato per le sue prodezze!
    SeriAmente
    SeriAmente
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 36620
    Data d'iscrizione : 12.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da SeriAmente Dom 1 Ott - 9:13

    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Dobbiamo accontentarci di Maiello che non è male.
    Freak07
    Freak07
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 7478
    Data d'iscrizione : 05.09.15

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da Freak07 Dom 1 Ott - 9:42

    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta


    _________________
    U' sa c sta'?
    'NGUL A TUTT E FORZABA'
    redwhiteflag
    redwhiteflag
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 23375
    Data d'iscrizione : 12.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da redwhiteflag Dom 1 Ott - 11:10

    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    colino e marietta
    colino e marietta
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 23537
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da colino e marietta Dom 1 Ott - 15:19

    redwhiteflag ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    ti riferisci a quelle di Zapponeta o a quelle che Maiellaro ha messo a tanti portieri di serie A? lol! Secondo me, tutte e due!

    p.s. comunque è di Lucera........

    A redwhiteflag e Freak07 piace questo messaggio.

    SeriAmente
    SeriAmente
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 36620
    Data d'iscrizione : 12.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da SeriAmente Dom 1 Ott - 15:45

    redwhiteflag ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    Come ha fatto Maiellaro a giocare bene con le cipolle ai piedi ?! Comunque lui creava sempre il vuoto intorno a sé con quell'alito profumato.
    Freak07
    Freak07
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 7478
    Data d'iscrizione : 05.09.15

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da Freak07 Dom 1 Ott - 15:56

    SeriAmente ha scritto:
    redwhiteflag ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    Come ha fatto Maiellaro a giocare bene con le cipolle ai piedi ?! Comunque lui creava sempre il vuoto intorno a sé con quell'alito profumato.
    Attenzione, ho verificato. 
    Candela


    _________________
    U' sa c sta'?
    'NGUL A TUTT E FORZABA'
    SABVANBARI
    SABVANBARI
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 31272
    Data d'iscrizione : 25.06.11

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da SABVANBARI Dom 1 Ott - 17:08

    uno di quelli che avrebbe meritato una carriera migliore ed anche la nazionale
    labbari
    labbari
    Moderatore
    Moderatore


    Numero di messaggi : 2505
    Data d'iscrizione : 03.05.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da labbari Dom 1 Ott - 21:14

    Freak07 ha scritto:
    SeriAmente ha scritto:
    redwhiteflag ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    Come ha fatto Maiellaro a giocare bene con le cipolle ai piedi ?! Comunque lui creava sempre il vuoto intorno a sé con quell'alito profumato.
    Attenzione, ho verificato. 
    Candela
    Nato a Candela, ma cresciuto a Lucera

    A colino e marietta piace questo messaggio.

    SeriAmente
    SeriAmente
    Fedelissimo FTB
    Fedelissimo FTB


    Numero di messaggi : 36620
    Data d'iscrizione : 12.04.14

    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da SeriAmente Lun 2 Ott - 7:58

    labbari ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    SeriAmente ha scritto:
    redwhiteflag ha scritto:
    Freak07 ha scritto:
    labbari ha scritto:Che nostalgia. Forse non fa bene leggere un'articolo del genere prima della partita. Ma che fine ha fatto lo zar di Lucera? Che fa adesso? Mi ricordo quando allenava la primavera ai tempi di Perinetti.
    Non vorrei dire una cazzata, ma mi pare che sia di zapponeta
    Favolose le sue cipolle!
    Come ha fatto Maiellaro a giocare bene con le cipolle ai piedi ?! Comunque lui creava sempre il vuoto intorno a sé con quell'alito profumato.
    Attenzione, ho verificato. 
    Candela
    Nato a Candela, ma cresciuto a Lucera
    Non vorrei dire una cazzata, ma non mi pare che il padre facesse il sagrestano.

    Contenuto sponsorizzato


    29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere Empty Re: 29/09/23 Ti ricordi… Pietro Maiellaro, il Maradona del Tavoliere

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun 26 Feb - 22:40